Accessori per Autoradio Android

Accessori per le Autoradio Android

Volete sfruttare al meglio la vostra Autoradio Android? Oggi sarà possibile andando ad integrare tanti accessori utili per la vostra quotidianità.
Volete sfruttare al meglio la vostra Autoradio Android? Oggi sarà possibile andando ad integrare tanti accessori utili per la vostra quotidianità.

Qualche giorno fa abbiamo parlato del mondo degli Autoradio Android, oggi andremo a parlare degli accessori che si possono abbinare, così da migliorare ulteriormente l’esperienza e facilitare alcune operazioni che prima erano un pò più complesse.

  1. Retrocamera
  2. Dashcam
  3. OBD
  4. Dongle 4G
  5. Dongle DAB/DAB+
  6. Dongle Apple CarPlay/Android Auto
  7. Sensori TPMS

RETROCAMERA

Retrocamera Universale per Autoradio
Credit: Amazon.it

Uno degli accessori più gettonati da collegare ad un Autoradio Android è la retrocamera.

Grazie ad essa è possibile avere un aiuto durante le manovre di parcheggio, infatti nel momento in cui innestiamo la retromarcia la telecamera si attiva mostrandoci sullo schermo dell’Autoradio le immagini riprese dandoci la possibilità di vedere la distanza con la vettura antecedente o con altri ostacoli, onde evitare tamponamenti o danni nella parte posteriore del veicolo.

QUANTE TIPOLOGIE ESISTONO?

Esistono diverse tipologie di retrocamere: Universale, Integrata nel portatarga e Specifica.

Tipologie Retrocamera per Autoradio
Credit: Amazon.it

Nel primo caso, come potete vedere in foto, abbiamo la retrocamera “nuda e cruda” da poter adattare in tutte le nostre auto tramite il perno filettato. Per il montaggio di questo tipo di retrocamera bisognerà effettuare uno/due fori sul paraurti per il fissaggio della stessa.

Per quanto riguarda invece la retrocamera integrata nel portatarga non mi sento di consigliarla tantissimo, in quanto la videocamera è “ballerina” ed esteticamente il portatarga è troppo “plasticoso”. Contrariamente al tipo di retrocamera universale, il montaggio della retrocamera integrata nel portatarga è sicuramente più facile e veloce, in quanto basterà sostituire semplicemente il portatarga.

Infine la retrocamera specifica è la retrocamera che va a sostituire una delle 2 luci targa del vostro paraurti. Questa retrocamera è quella che consente di avere un risultato più pulito ed efficiente, ma essendo specifici per ogni modello di auto, non sarà dunque possibile utilizzarla su altre tipologie di auto.

Il montaggio anche in questo caso è abbastanza semplice, pertanto non richiede modifiche o adattamenti vari.

CON LED O SENZA LED?

Come potete vedere in commercio esistono tantissime tipologie di retrocamere, tra cui quelle che hanno i LED e quelle che non li hanno.

A primo impatto le retrocamere con i LED sembrerebbero le migliori, perchè facilitano la visuale di notte. Io invece le sconsiglio, avendo provato entrambe le tipologie.

La motivazione è semplice, la retrocamera con i LED tende a creare una patina quando la retrocamera è sporca per polvere o acqua così da rendere più difficile la visuale sul display.

Non vi preoccupate della mancanza dei LED nella retrocamera, perchè avendo la luce della retromarcia avrete comunque l’illuminazione giusta per poter vedere la macchina che vi precede.

COSTI

I costi non sono eccessivi per una retrocamera, solitamente si oscilla dai 10 ai 40 euro massimo, pertanto è alla portata di tutti e considerato che vi evita possibili tamponamenti diventa uno degli accessori indispensabili per coloro che hanno un Autoradio Android o comunque con display.

Il modello universale che noi consigliamo è QUESTO


DASHCAM

La Dashcam è una piccola videocamera, solitamente acquistata per essere inserita sul cruscotto dell’auto, al fine di registrare ciò che avviene durante la guida.

Dashcam per Autoradio
Credit: Amazon.it

Alcuni modelli integrano dei sensori che percepiscono i movimenti e consentono di far partire la registrazione automaticamente appena percepiscono un urto dovuto per esempio da un tamponamento avendo la macchina ferma. Questa funzione potrebbe risultare utile per poter vedere successivamente chi vi ha tamponato, sempre se riuscite a vederlo dal lato anteriore (perchè la dashcam non registra a 360°).

TIPOLOGIE

Ci sono tantissimi modelli di Dashcam in rete, da quelle universali a quelle un pò più specifiche, da quelle con l’uscita video per vedere i video direttamente nell’autoradio a quelle che si possono collegare solo con lo smartphone.

Non avendo memoria interna e sfruttando la memoria esterna che solitamente è una Micro SD (consigliamo vivamente una MicroSD di Classe 10), quest’ultima una volta riempita inizierà a cancellare i video più vecchi.

MA SE VOGLIO REGISTRARE 24H SU 24H?

Facendo alcune modifiche si può registrare H24 con la dashcam, però è una cosa che non ci sentiamo di consigliare per 2 motivi:

  1. La MicroSD che andrà a scrivere h24 per la registrazione dei video vi lascerà in breve tempo
  2. La batteria dell’auto come la Micro SD vi lascerà in breve tempo avendo un dispositivo di registrazione video acceso H24

PREZZI

Anche qui, come la retrocamera, considerate le varie caratteristiche che rappresentano la Dashcam i prezzi oscillano, dai 30 ai 100 euro.

Noi vi consigliamo QUESTO modello USB con ADAS 🙂


DIAGNOSI OBD

La Diagnosi OBD è un dispositivo che permette di interfacciarsi con la centralina della propria auto, sfruttando il circuito integrato ELM 327.

Diagnosi OBD per Auto
Credit: Amazon.it

TIPOLOGIE

Le Diagnosi OBD erano presenti inizialmente in commercio solo con Cavo USB e dischetto da dover configurare al pc, per vedere i valori della propria auto direttamente sul vostro computer, ma oggi grazie alla continua evoluzione della tecnologia, le diagnosi OBD sono presenti anche in versione Bluetooth e WiFi, per collegarsi tramite il proprio smartphone o per chi è in possesso di un Autoradio Android può collegarsi direttamente tramite quest’ultima grazie ai programmi specifici presenti sul Google Play Store, un esempio è il programma Torque, che vi consigliamo vivamente.

PREZZI

Per quanto riguarda i prezzi, oscillano dai 10 ai 30 euro per un utilizzo hobbistico. Esistono poi anche kit professionali utilizzati dai meccanici per resettare eventuali errori o per effettuare diagnosi più approfondite con costi decisamente superiori.

Puoi acquistarli QUI dove hai una vasta scelta!


DONGLE 4G

Il Dongle 4G chiamato anche comunemente chiavetta internet è una chiavetta USB con la possibilità di inserirci all’interno una SIM 3G/4G e poter sfruttare la potenzialità dell’Autoradio Android per avere una connessione ad internet costante e continua anche al di fuori del WiFi.

Dongle 4G per Autoradio Android
Credit: Amazon.it

Attenzione però, non tutti i Dongle sono compatibili con la vostra autoradio, pertanto prima dell’acquisto chiedete informazioni a chi vi ha venduto l’autoradio, per avere la conferma della compatibilità, altrimenti rischiate di comprare un Dongle non compatibile.

PREZZI

I prezzi oscillano dai 20 ai 50 euro, in base alla marca che andrete ad acquistare o la portata di segnale che offre il Dongle stesso.


DONGLE DAB/DAB+

Sicuramente avrete sentito parlare di DAB/DAB+ in questi ultimi mesi, in radio e in tv, infatti nel 2020 tutte le auto nuove devono essere integrate con autoradio compatibile con il sistema DAB/DAB+.

Il DAB/DAB+ è la radio digitale, una tecnologia che permette di ricevere il segnale radio in forma digitale e non più analogica.

Con la radio digitale non avremo più fruscii e interferenze come il vecchio sistema di Radio FM a favore di un segnale pulito e cristallino.

Ma i vantaggi della radio digitale non finiscono qui, in quanto con il DAB+ abbiamo la possibilità di visualizzare immagini trasmesse dalle emittenti e avere a disposizioni un numero maggiore emittenti, oltre le più diffuse che conosciamo tutti.

Per le nostre Autoradio Android possiamo integrare il tutto grazie ad un Dongle DAB specifico.

Dongle DAB per Autoradio Android
Credit: Amazon.it

Per il corretto funzionamento del Dongle, bisognerà collegarlo ad una porta USB della nostra autoradio e collegare ad essa, mediante l’attacco SMA, l’antenna del Dongle che viene fornita in dotazione.

Questa antenna che ci viene fornita con il Dongle viene attaccata sul vetro ed è poco invasiva, pertanto non preoccupatevi!

Dopo aver effettuato il collegamento, basterà scaricare un’applicazione direttamente nella vostra Autoradio Android che vi consentirà di sfruttare le potenzialità del segnale DAB Radio.

COPERTURA

Prima di acquistare il Dongle DAB, accertatevi che la vostra città sia coperta dal segnale DAB, in quanto non tutte sono coperte da questo segnale. Per vedere la copertura della vostra città basta andare QUI .

PREZZI

I prezzi oscillano dai 30 ai 60 euro.

Noi ti consigliamo QUESTO kit così da avere la radio digitale con la tua Autoradio Android!


DONGLE APPLE CARPLAY / ANDROID AUTO

Avete un iPhone e volete trasformare l’Autoradio Android in un sistema Apple? Si, si può fare!

Oppure avete un dispositivo Android e volete trasformare l’Autoradio Android in sistema Android Auto? Perchè no.. oggi grazie all’esistenza del Dongle Apple CarPlay e/o Android Auto è possibile trasformare l’Autoradio Android in questi 2 ‘sistemi operativi’.

Dongle Apple Carplay e Android Auto

Consigliamo molto l’acquisto di questo Dongle a chi possiede un iPhone, in quanto grazie alle potenzialità del sistema CarPlay consente di sfruttare al massimo la vostra autoradio.

TIPOLOGIE

Il Dongle Carplay/Android Auto è in vendita in 2 tipologie, con cavo e wireless.

Nel primo caso per interfacciare il vostro smartphone all’autoradio, sarà necessario collegare il Dongle ad una delle porte USB della vostra autoradio e poi bisogna collegare ad esso il proprio smartphone mediante un cavo USB.

Nel secondo caso invece si evita l’ultimo passaggio, in quanto va collegata solo la chiavetta all’autoradio. La connessione dello smartphone al Dongle avverrà mediante il Bluetooth/Wifi evitando cavi volanti.

Una volta collegato il Dongle, dovrete scaricare direttamente nell’Autoradio un’applicazione e avviandola vedrete come questo si trasforma in Apple CarPlay o Android Auto.

COSTI

I costi del Dongle Apple Carplay / Android Auto oscillano dai 50 ai 100 euro in base alla tipologia e alla marca che acquistate.

Noi ti consigliamo QUESTO kit per il modello USB e QUESTO kit per il modello wireless.


SENSORI TPMS

I sensori TPMS (Tyre Pressure Monitoring System), sono un sistema che permettono di tenere sotto controllo la pressione dei pneumatici durante la guida.

Tipologia Sensori TPMS per Autoradio Android
Credit: Amazon.it

TIPOLOGIE

Come potete vedere nell’immagine, abbiamo 2 tipologie di sensori TPMS per la nostra Autoradio Android.

La prima tipologia consiste in sensori TPMS esterni, dove abbiamo i tappi per le valvole, di facile installazione, che vanno sostituiti semplicemente con i tappi valvole che avevate in precedenza.

Grazie alla connessione wireless potranno interagire con la centralina che andrà collegata alla porta USB del nostro Autoradio Android e possiamo vedere in tempo reale i dati inerenti la pressione dei vostri pneumatici, scaricando l’applicazione specifica che vi verrà segnalata nella confezione dei sensori.

La seconda tipologia consiste in sensori TPMS interni, dove abbiamo dei sensori che richiedono l’installazione tramite gommista, in quanto bisogna smontare lo pneumatico per il montaggio.

PREZZI

I prezzi oscillano dai 30 ai 100 euro, secondo la tipologia di sensori che si sceglie di acquistare.

Noi ti consigliamo QUESTO kit per i sensori esterni e QUESTO kit per i sensori interni.

CONCLUSIONI

Come potete vedere gli accessori per le Autoradio Android sono numerosi e permettono di migliorare l’esperienza di utilizzo, oltre ad integrare tante funzioni utili che trasformano la vostra auto in una Full Optional. Occhio però al portafoglio, ma soprattutto alla batteria della vostra auto, trattandosi pur sempre di dispositivi elettronici.